Notizie da Bagnolo San Vito.

L’infanzia racconta: “Facciamo squadra! ritrovarsi sotto il cielo”

Anche quest’anno, nonostante le limitazioni imposte per la sicurezza di tutti, siamo riusciti a vivere con entusiasmo e serenità le settimane di Cred. Sono state sei settimane piene di voglia di rivedere gli amici, di giocare, di condividere, di sperimentare, di ascoltare e di essere ascoltati.

I bambini hanno saputo accettare con naturalezza un nuovo modo di vivere la scuola in maniera positiva: piccolissimi gruppi di amici non sempre conosciuti, volti di operatori nuovi coperti da mascherine, distanze da mantenere e spazi da rispettare non hanno fermato la gioia di “ritrovarsi tutti sotto il cielo”.

Le famiglie hanno svolto un ruolo importantissimo affidandosi agli operatori e supportandoli nel rimandare ai bambini l’importanza delle regole imposte permettendo a tutti di vivere serenamente il momento del distacco nella zona esterna del triage.

E’ stata una sfida anche per gli operatori che hanno pensato ad una programmazione molto differente dagli scorsi anni, pensata nei dettagli per poter ri-accogliere i bimbi dopo mesi di stop, cercando di venire incontro ai loro bisogni, creando setting ben strutturati e accoglienti, garantendo che tutti i bimbi potessero sentirsi, anche se divisi, un unico grande gruppo che condivideva emozioni ed esperienze. Il tema che ci ha accompagnato per tutto il cred è stato quello della “cooperazione”, per promuovere lo sviluppo di abilità che portano all’acquisizione di competenze sociali, tema importantissimo dopo questi mesi: “tutti assieme, ognuno con le proprie risorse, possiamo fare grandi cose come ci insegnano gli animali”. Ogni sezione prendeva il nome da un animale che vive cooperando con i suoi simili (formiche, suricati, scimpanzé…). Le attività sono state svolte da tutti i gruppi a rotazione e sono state impostate tutte prevedendo collaborazione all’interno dei vari gruppi: musicoterapia progettata dal musicoterapeuta (l’orchestra dei pinguini, pittura a ritmo di musica,…), laboratori artistici ( coloriamo le arnie delle api ,animali di argilla,…), attività di orto (le piante che collaborano,…), laboratori esperienziali (il formicaio, il terrario per le lumache, la palla di Babbalù…), giochi cooperativi (impila le scatole, caccia al tesoro,…) e giochi senso-motori (percorsi, andature con musica, rilassamento, yoga bimbi,…).

Purtroppo non è stato possibile organizzare uscite e gite come gli scorsi anni perciò il giardino della scuola è stato trasformato in ciò che non potevamo raggiungere: la nostra meta preferita per i pic nic, il nostro bosco, il nostro orto, la nostra piscina, il nostro campo da calcio e il nostro ambiente in cui cercare insetti e animali. 

Lara

 

Primaria e Secondaria di primo grado raccontano: “Facciamo squadra! ritrovarsi sotto il cielo”

Il fulcro del nostro lavoro è stato quello di riuscire a far acquisire ai bambini ed ai ragazzi il piacere di “stare e fare” insieme, nel rispetto della distanza fisica, attraverso l’ uso di un ausilio, la mascherina, impiccioso e fastidioso. Questo rigoroso modo di vivere nella collettività ha cambiato l’assetto operativo del centro estivo ma non ha oscurato la lettura dei bisogni educativi dei destinatari adattando in itinere le attività proposte alle richieste dei bambini/ragazzi.

Hanno partecipato al centro estivo una sessantina d’iscritti, distribuiti su tre turni da due settimane (avvio del servizio  il 29/06/2020 e chiusura del servizio il 7/08/2020) e divisi in squadre di lavoro. I ragazzi sono stati suddivisi, come sempre, in fasce d’età (1°,2°,3° elementare e 4°,5° elementare  e medie) e quest’anno anche in sedi diverse (Oratorio della Parrocchia di San Biagio e alcune aule della Scuola Primaria di Bagnolo San Vito). Si sono realizzate quattro squadre presso l’Oratorio e quattro squadre presso la Scuola Primaria.

L’offerta pedagogica proposta alla fascia d’età 6/8 anni presso l’Oratorio di San Biagio si è articolata sui seguenti contenitori ricreativi: LAB. Creativi – Giochi di Squadra – Caccia al Tesoro – Giochi D’acqua – Merenda Golosa con Passeggiata sul territorio. Ogni settimana cambiava il tipo di attività garantendo sia una routine stabile e sostenibile dal gruppo/squadra, sia una programmazione settimanale rassicurante ma variabile nei contenuti capace di incuriosire, di sorprendere e divertire i bambini. L’ultimo giorno di Centro Estivo tutte le squadre hanno vissuto un momento conviviale, un pic-nic  insieme, ma distanziati per salutarsi.

L’offerta pedagogica proposta alla fascia d’età 9/13 anni presso la Scuola Primaria di Bagnolo ha previsto l’uso quotidiano della bicicletta per lo spostamento sul territorio e si è articolata sui seguenti contenitori ricreativi: Tornei – Uscita in Bike sul territorio e merenda golosa – Giochi Cooperativi – Mattinata Dinamica House of Karts – Mattinata Sportiva al Beach Stadium. Quest’anno abbiamo usufruito dell’accoglienza di due strutture del territorio House of Karts e del Beach Stadium che hanno permesso ai ragazzi di conoscerle e di apprezzarle, arricchendo il loro bagaglio esperienziale. Con questa fascia d’età, durante l’ultimo turno si sono realizzate due uscite, divisi per squadra con lo scuolabus del Comune presso la Piscina di San Giorgio. Inoltre, l’ultimo giorno del Centro Estivo entrambi i gruppi, sempre divisi per squadra, si sono salutati all’ America Graffiti dopo un momento conviviale insieme ma distanziati.

L’esperienza proposta ha dimostrato alla comunità bagnolese, alle famiglie e ai bambini che, nonostante le difficoltà e la fatica sociale richiesta, è possibile “stare bene”  insieme se tutti collaborano e compartecipano alla messa in campo di un nuovo modo di viversi in collettività.

Alessandra

Notizie da Castel D’Ario.

Per il secondo anno consecutivo abbiamo avuto la possibilità di ideare, progettare e attivare una proposta educativa per i bambini del paese durante il periodo estivo. E’ stata una sfida che ha visto il coinvolgimento di tutta l’equipe educativa al fine di garantire un’esperienza piacevole ai bambini pur rimanendo nella totale sicurezza per la salute.
Quest’anno il cred della primaria ha visto l’attivazione di due gruppi per il primo turno e un gruppo per tutti gli altri turni; sempre affiancati da un’operatrice specifica per il gruppo.
Le attività proposte hanno riscontrato entusiasmo da parte dei bambini i quali si sono fatti coinvolgere con trasporto ed allegria.
L’equipe educativa ha progettato le attività tenendo conto del periodo difficile che ha compreso anche la mancanza di rapporti e relazioni tra i bambini; per tale motivo i momenti destrutturati sono stati previsti e lasciati ai bambini come momento di ritrovamento  tra di essi. in questi momenti i bambini hanno saputo mettere in gioco in maniera creativa andando a trovare situazioni di vicinanza pur non potendo stare molto vicini a causa delle disposizioni in merito lla prevenzione del contagio.
Il tema principale del cred era il “fare squadra” e per tale motivo le attività che sono state proposte hanno visto laboratori di movimento, di giochi cooperativi, attività creative con particolare attenzione al recupero e al riuso di materiale quotidiano.
Purtroppo non si sono  potute calendarizzare uscite “particolari”, ciononostante i bambini si sono spostati sul territorio con uscite al castello, in biblioteca, e a fare la spesa al locale supermercato. 
Inoltre sono state attivate alcune risorse del volontariato comunale che hanno fiancheggiato le operatrici al fine di proporre attività specifiche ai gruppi (basket, letture animate, conoscenza storica del territorio)
Filomena